In questa guida ti spiegherò come configurare il ripetitore WiFi TPLINK TL-WA854RE, detto anche WiFi Range Extender o Extender WiFi.

In meno di 5 minuti riuscirai ad estendere il segnale wifi nella tua abitazione, ufficio o in un qualsiasi locale dotato di una presa di corrente!

Se sei nuovo all’argomento, e non sai nemmeno che cosa sia un ripetitore wifi tplink, ti consiglio di leggere anche a che serve un ripetitore WiFi e perché dovresti acquistarlo

Questo extender del segnale wifi della TPLINK ha mantenuto le promesse: estendere il segnale wifi in casa, laddove il segnale stesso non arriva. Entriamo dunque nel vivo di questa recensione.

Configurazione Extender TP Link: istruzioni in italiano

Se preferisci guardare la video guida in italiano su come configurare l’extender TP LINK ti consiglio di dare un’occhiata al video qui sotto. In alternativa continua a seguire le istruzioni che troverai più avanti.

TP LINK TL-WA854RE configurazione e installazione

L’installazione e la configurazione del ripetitore TL-WA854RE sono semplici e veloci, ma la stessa cosa vale anche per gli altri modelli di extender wifi TPLINK

Basta collegarlo ad una presa di corrente e il gioco è fatto. La configurazione dell’extender wifi TL-WA854RE può avvenire in due modi: tramite l’interfaccia grafica del ripetitore wifi o tramite connessione WPS, che sta per Wi-Fi Protected Setup.

Collegamento ripetitore WiFi a presa di corrente
Il WiFi Range Extender può essere collegato ad una comunissima presa di corrente.

Amplificatore WiFi TPLINK: dispositivi e ISP compatibili

A causa della mancanza di un connettore RJ45 sul modello TL-WA854RE (disponibile comunque nel modello TP LINK TL-WA850RE) potrai configurare il dispositivo solo tramite smartphone, tablet o PC dotato di scheda di rete wireless.

Per questo motivo ti consiglio di dare un’occhiata ai modelli di amplificatore WiFi aggiornati, che dispongono di tutte le porte necessarie. Tra i tanti che ho visto, ti consiglio questo ripetitore wifi su Amazon. 

L’extender è compatibile sia con Android che iOS, Windows 10, Linux, PS4, XBOX e Smart TV. In breve, se hai un dispositivo wireless con tutta probabilità riuscirai ad estendere il segnale wifi con successo.

Ho inoltre avuto modo di testare il wifi extender TP LINK con diversi ISP, come Linkem, Fastweb, Vodafone e Tim / Telecom. I risultati hanno parlato chiaro: il ripetitore wifi si è sempre dimostrato all’altezza delle aspettative, funzionando correttamente con i modem proprietari dei principali ISP (Internet Service Provider).

Tieni a mente che la guida su come configurare l’extender WiFi è valida anche se non possiedi il modello TPLINK TL-WA854RE, in quanto il processo di configurazione è molto simile a prescindere dal produttore.

Configurazione Ripetitore WiFi tramite la procedura guidata

Dopo aver alimentato il ripetitore WiFi, devi individuare il suo SSID dall’elenco delle reti disponibili. Lo riconosci perché probabilmente sarà l’unico a non avere alcuna password.

Nel caso te lo stessi chiedendo l’SSID, ovvero il Service Set Identifier, è il nome pubbico della rete WiFi, che può essere rilevato da smartphone, tablet, pc portatili ecc.

SSID ripetitore WiFi TPLINK
SSID dell’extender TPLINK. Di default non è presente nessuna password.

Dopo esserti collegato al ripetitore WiFi, apri l’applicazione del browser e digita http://tplinkrepeater.net nella barra degli indirizzi e dai Invio.

Verrai reindirizzato alla schermata di accesso del range extender, ma qualora dovessi aver problemi col tuo extender wifi, potresti sempre aprire la schermata di configurazione digitando l’indirizzo IP del dispositivo (sempre nella barra degli indirizzi del browser).

Una volta effettuato l’accesso, ti basterà digitare admin sia nel campo dello username che della password.

Schermata login del Ripetitore WiFi TPLINK
Le credenziali predefinite del Ripetitore TPLINK sono admin e admin.

A questo punto dovrai creare delle nuove credenziali di accesso. Per aumentare la sicurezza, ti consiglio di utilizzare dei dati diversi da quelli standard.

Creazione account di login del Ripetitre WiFi TPLINK
Creazione dell’account di login. Utilizza credenziali diverse da admin.

Ci siamo quasi, resisti! Il ripetitore wifi adesso dovrebbe scansionare le reti nei dintorni. Individua l’SSID della tua rete di casa, inserisci la relativa password e clicca su Next.

Se non sai qual è la password della tua rete, puoi trovarla in un’apposita etichetta sotto al modem/router.

Lista delle reti rilevate dal Ripetitore TPLINK
Lista delle reti rilevate dal Ripetitore TPLINK.

Dopo aver digitato la password corretta, dovrai scegliere un nuovo SSID per il ripetitore WiFi. Ti consiglio caldamente di utilizzare un nome diverso da quello del tuo modem/router, per identificare le due reti con facilità.

La cosa migliore da fare è quella di aggiungere la sigla -extender al nome della rete estesa.

Il nuovo SSD dell'extender WiFi TPLINK
Il nuovo SSID riporta la siglia -extender.

Terminata la configurazione, verrai disconnesso dalla rete del ripetitore WiFi. Questo succede perché hai impostato dei nuovi SSID e password.

Ora non ti resta che cercare la nuova rete e collegarti tramite le nuove credenziali da te create.

Lista delle reti WiFi su smartphone Android
Dopo la configurazione, l’extender wifi avrà un nuovo SSID e password.

Come configurare il ripetitore WiFi TPLINK tramite WPS (WiFi- Protected Setup)

Configurare il ripetitore WiFi TPLINK tramite WPS è un gioco da ragazzi, ma è opportuno spiegare brevemente di cosa si tratta.

La WiFi Protected Setup consente ai vari dispositivi di collegarsi al modem senza digitare alcuna password di rete.

Il WPS ti consente di effettuare un collegamento speciale, al quale solo alcuni dispositivi possono prendere parte, per un periodo limitato.

Detto in modo semplice, attivando il WPS sia sul modem/router che sull’extender WiFi, creerai un ponte per il collegamento diretto dei due dispositivi. L’amplificatore della TP LINK si collegherà automaticamente alla tua rete di casa e inizierà immediatamente a fare il suo lavoro.

La procedura per attivare il WPS varia in base al modello del tuo modem/router, ma generalmente puoi trovare l’apposito bottone sul retro dello stesso apparecchio.

Per attivare il WPS sul ripetitore WiFi dovrai tener premuto il pulsante WPS per qualche secondo. Il WPS in genere resta attivo per un paio di minuti per poi disattivarsi in modo automatico.

Il collegamento tramite WPS può essere effettuato premendo il relativo bottone su entrambi i dispositivi.

Nello specifico, per attivare il WPS sul ripetitore TPLINK WA854RE devi tener premuto l’unico bottone presente per qualche secondo. Per intenderci, è quello con l’icona di un lucchetto chiuso.

Dopo aver attivato il WPS su entrambi i dispositivi, questi si accoppieranno in modo automatico. Assicurati di posizionare il Range Extender in un punto dove possa rilevare tranquillamente il segnale WiFi del modem.

Trovare e configurare l’indirizzo IP del Ripetitore Wireless TP LINK

Dopo aver configurato il ripetitore wireless TPLINK TL-WA854RE, per accedere alla schermata delle sue impostazioni dovrai digitare l’indirizzo IP del dispositivo nella barra degli indirizzi del browser.

Puoi trovare l’indirizzo IP del ripetitore WiFi in due modi:

  • Dalla schermata principale del tuo modem/router
  • Tramite un software di terze parti come netscan

Aumentare segnale WiFi: ecco come il TPLINK TL-WA854RE riesce a potenziare la connessione wireless

Nella pagina ufficiale del ripetitore WiFi TP LINK puoi verificare le caratteristiche wireless del modello TL-WA854RE.

In linea generale, per assicurarti che il ripetitore stia ricevendo un buon segnale dal modem ti basta guardare gli indicatori luminosi posizionati nella parte frontale.

Se sono tutti illuminati, allora la ricezione del segnale WiFi è ottima.

LED luminosi ripetitore WiFi
I LED luminosi indicano la potenza del segnale ricevuta dal ripetitore WiFi.

Ecco l’effettiva velocità di connessione del Ripetitore WiFi TPLINK

Il ripetitore WiFi TL-WA854RE promette una velocità di connessione fino a 300Mbps, il che lo rende adatto per lo streaming di film e per il gaming online.

Nel mio caso tuttavia i risultati sono stati ben diversi. Avendo la Fibra Vodafone a 50Mbps in download e 10Mbps in upload, ho raggiunto una velocità massima di 30Mbps in download e 10Mbps in upload (con l’extender).

Speedtest ripetitore TPLINK
Speedtest effettuato con il Ripetitore WiFi TPLINK.

La colpa comunque non è del ripetitore WiFi, ma della scheda di rete wireless della Vodafone Station Revolution, dalla qualità discutibile.

Con lo standard WiFi N della VSR (Vodafone Station Revolution), infatti, dovrei avere una velocità di collegamento molto vicina a 300Mbps. Ma se guardi i dati riportati nel mio smartphone, puoi notare che la velocità di collegamento è di 72Mbps.

Non escludo che possa trattarsi anche di una limitazione della scheda wireless del mio smartphone android.

Potenza WiFi Vodafone Station Revolution
Il WiFi N della VSR arriva fino ad un massimo di 72Mbps.

Sulla frequenza dei 2.4Ghz, lo speedtest raggiunge i 38Mbps con la Vodafone Station Revolution, mentre con il ripetitore WiFi si arriva a circa 30Mbps.

Lo scarto non è enorme, considerando che la mia velocità massima è di 50Mbps, quindi per me i risultati ottenuti sono più che accettabili.

Il ripetitore Wifi non funziona a causa delle interferenze WiFi. Ecco la soluzione

I dispositivi wireless sono spesso soggetti alle cosiddette interferenze WiFi, cioè delle vere e proprie interferenze provenienti da dispositivi vicini che possono degradare il segnale wifi in maniera significativa.

Se quindi il tuo extender WiFi non funziona, potresti valutare l’acquisto di un ripetitore wifi dual band, che grazie alla connessione a 5Ghz è in grado di correggere i problemi dovuti alle interferenze WiFi.

TPLINK TL-WA854RE problemi: la risposta alle domande più frequenti

Se stai riscontrando problemi con il tplink wa854re dai un’occhiata alle FAQ sul sito ufficiale TPLINK.

Quando mi connetto all’extender non ho nessuna connessione ad internet

Se il ripetitore TPLINK inizia a fare i capricci, puoi risolvere facilmente scollegandolo dalla presa di corrente e ricollegandolo dopo pochi secondi.

In genere è la procedura più efficace, ma se il problema persiste prova a configurarlo nuovamente.

Per fare il reset del tp link wa854re ti basta tener premuto il tasto Reset con uno stuzzicadenti per circa 6 secondi. Le luci del ripetitore inizieranno a lampeggiare per qualche secondo, e dopodiché potrai configurarlo dall’inizio.

È importante che l’amplificatore wifi sia connesso alla presa di corrente durante la procedura di reset.

Quali dispositivi posso collegare al ripetitore WiFi TPLINK?

Puoi collegare tutti i dispositivi che preferisci: smartphone Android, iPhone, PC con Windows 10 o Linux, telecamere di video sorveglianza, PlayStation 4, XBOX ecc.

Finché puoi assegnare un indirizzo IP, puoi collegare qualsiasi cosa.

Conclusioni: Pro e Contro del ripetitore WiFi TPLINK TL-WA854RE

In questa guida hai capito come configurare il tp link wa854re, un ripetitore WiFi dalle caratteristiche molto interessanti. Il dispositivo fa il suo dovere ed è facile da configurare.

Ripetitore WiFi TPLINK TL-WA854RE
Ecco il ripetitore WiFi TL-WA854RE

L’interfaccia è intuitiva, ma possiede diversi controlli avanzati che ti consentono di gestire al meglio la tua rete di casa.

L’unica nota dolente è la mancanza della funzionalità dual band, necessaria per rilevare le reti wireless sulla frequenza dei 5Ghz. Per questo motivo potresti valutare l’acquisto delle versioni più avanzate, come quella che vedi qui di seguito.


TutorialMore

Il mio nome è Gabriele Lollino e adoro tutto il mondo del videomaking e dei VFX. Faccio principalmente tutorial su After Effects e Premiere Pro, utilizzando un linguaggio semplice, scorrevole e alla portata di tutti. Altre informazioni.
Chiudi il menu